HUNTING

La caccia è veramente una passione nobile, un’arte, tuttavia, uno sport impegnativo e uno stile moderno di vita.
Ma non siamo noi gli inventori della caccia, essa è stata ed è lasciata da Dio come mezzo unico di ottenimento del cibo e di esistenza per tantissimi animali, e di piante anche, per tutti i livelli della piramide trofica dalla sua base al suo vertice. Per me, la caccia non è solamente andare qua e là, che fa rivivere i nostri corpi fermi. E’ un bagno per l’anima, rinfrescante, che lava dalla stanchezza e la monotonia, che ci si sta sedendo nella mente e nell’anima, nel grande stabilimento produttivo della vita.
La pallottola, che sta postando forse artisticamente nella coscia del cacciato, le meravigliose immagini spettacolari e i momenti vissuti in questo ambiente selvatico, meravigliose, sono solamente una piccola parte del miraggio che sto cercando e sto vivendo.

La caccia che è esistita da tutti i tempi per necessità dell’uomo di nutrirsi, ma che col tempo è giunta ad essere uno sport, una passione e, perché no, un motivo di fierezza. Essendo uno sport controverso, adorato dai fan, essendo proprio un simbolo dell’opulenza, ma disapprovato dagli amanti degli animali. La caccia legale non rappresenta un crimine, ma una modalità di mantenere un equilibrio nella natura.

ABOUT HUNTER

Può essere veramente nominata cacciatore la persona che adempie queste qualità oltre a tante altre che solamente la ragione di ognuno può conoscere. In tempi passati, la caccia, elemento dell’esistenza, si cacciava per la sopravvivenza e viene cacciato di più ai nostri tempi, non essendoci armi della performance attuale, i cacciatori usavano utensili taglienti e cacciavano senza vincolo per tutto l’anno. Adesso, a causa dell’eccessiva caccia, ci sono tante specie in via di estinzione. E’ ciò è triste e vero! Per godere della natura e le meraviglie che ci sono offerte, dobbiamo offrire nella stessa misura, assicurando il perpetuarsi della specie per la nostra utilità e la nostra gioia.

La caccia presuppone:

La fede, la saggezza, la pazienza, la padronanza di sé, la resistenza fisica, l’autoeducazione e l’autocontrollo, il talento e l’esperienza acquisita nel tempo. Ma il più importante:

  • Passione per la natura
  • Conoscenze multiple sugli animali
  • Tecniche per la caccia
  • Ragionevolezza
  • Ognuno di noi abbiamo preferenze per un certo tipo di caccia e a varie specie.
    Oltre alle qualità morali e d’anima devono essere aperti gli occhi, l’anima e far vedere il rispetto nei confronti nel cacciato messo a terra.

    ABOUT HUNTING

    In Romania, l’evoluzione degli animali è attentamente vigilata per stabilire le quote annue di caccia. I cacciatori sono tanto più preoccupati dalle tecniche e dal modo in cui cacciano e non dalla quantità cacciata.

    Le leggi più importanti della caccia che sono anche in relazione all’etica, sono date dal fatto che non è permesso cacciare un animale nel suo rifugio o anche quando beve dell’acqua. Il cacciatore ha l’obbligo di appropriarsi un minimo di conoscenze sulla biologia delle specie di caccia, relativamente alle manifestazione del cacciato in campo, il cibo, sviluppo e protezione dello stesso, alla riduzione del numero dei nocivi, la prevenzione di qualsiasi pregiudizio arrecato alla caccia, al bracconaggio.

    I cacciatori, hanno innumerevoli abitudini e veri riti in celebrare le ricchezze della natura e ogni giorno o stagione di caccia. In ogni regione ci sono tradizioni, miti e tante scaramanzie che i cacciatori esperiti rispettano per avere successo nella prossima stagione.

    „I fatti apparentemente banali hanno significati profondi e nello spirito umano passare insensibile vicino loro o cercare i significati … Io provo spesso a decodificare questi significati …. Ma, non una volta sola, l’incapacità mi ha reso triste… Ma essendo giovane, c’è ancora tempo per imparare dal Libro della Natura che fa parte dall’ampio Libro della Vita”

    Il ruolo femminile nella caccia:

    • Quando si parla di caccia, a cosa pensa una persona ? Ad animali o uccelli, a cani di caccia, ad armi, vestiti verdi e …. uomini. Perché già dall’Antichità – come menzionato anche dai libri di storia – la caccia è stata un’attività destinata in esclusiva agli uomini.
    • Tuttavia, viviamo nel secolo della velocità, qui e adesso, in un momento in cui la donna si trova sulla stessa posizione dell’uomo e fa tutto quello che fa anche lui. Ci sono delle donne-manager, donne-meccanico, donne-ingegnere costruttore.
    • Oggi, le donne continuano a portare con grazie le attribuzioni femminili nei loro incarichi maschili.
    • Ci sono anche uomini che vedono le donne come le loro uguali, e non si considerano sopra e ne sotto ad esse. E con cui condividono le stesse passioni.
    • Oppure… forse la stessa passione per i torrenti di emozioni profondamente umane, per lo spirito di lotta e di conquista. Il torpore dalle ossa dal momento della sorveglianza e ripagata del tutto dal sudore della corsa e della soddisfazione della cattura della preda.

    SAPEVATE CHE …

    • In Romania sono registrati oltre 70.000 cacciatori,di cui cerca 500 sono donne. Oltre alla regina Maria, che è stata una cacciatrice accanita, le romene con permesso per la caccia non sono state tanto rese famose nelle nostre parti.
    • Altrimenti, nell’Europa di oggi, la presenza femminile nella caccia cresce e i loro risultati sono al livello delle aspettative.